Tracciabilità dei pagamenti : Ecco cosa è cambiato

venerdì 27 gennaio 2012

Tracciabilità dei pagamenti : Cosa è cambiato 

Nel decreto Monti, la lotta all'evasione e l'aumento della tracciabilità dei pagamenti sono stati due punti cardine della manovra, ma sono stati anche due punti molto discussi, in particolare il punto sulla tracciabilità.


  • Che cos'è la tracciabilità dei pagamenti  : Tracciare i pagamenti significa permettere al Fisco di ricostruire tutti i movimenti che ha fatto il tuo denaro, se ad esempio qualcuno ti ha accreditato qualcosa o se hai pagato un'azienda, il Fisco lo sa.Naturalmente per tracciare il denaro è necessario che il suo movimento sia effettuato attraverso strumenti che non siano il denaro contante, che infatti non ha nome e possessore, il denaro infatti può essere tracciato solamente attraverso assegni circolari, bonifici ed altri strumenti.Nell'assegno infatti c'è scritto chi è che riceve il denaro e chi è il debitore di esso, mentre un pagamento in denaro contante, potrebbe non essere mai avvenuto perché non lascia traccia di esso.



  • Tracciabilità dei pagamenti : Cosa è cambiato davvero
La manovra Monti prevede che dal 1 Gennaio 2012, l'utilizzo del denaro contante e il valore dei titoli al portatore, quindi anche i libretti di risparmio, non possa essere superiore a 1000 Euro. Ecco la parte del decreto che ci interessa :


"Le limitazioni all'uso del contante e dei titoli al portatore, di cui all'articolo 49, commi 1, 5, 8, 12 e 13, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, sono adeguate all'importo di euro mille: conseguentemente, nel comma 13 del predetto articolo 49, le parole: «30 settembre 2011» sono sostituite dalle seguenti: «31 marzo 2012 ». Non costituisce infrazione la violazione delle disposizioni previste dall'articolo 49, commi 1, 5, 8, 12 e 13, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, commessa nel periodo dal 6 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012 e riferita alle limitazioni di importo introdotte dal presente comma."


Questo vuol dire che legalmente non potremmo effettuare pagamenti in contanti superiori a mille euro e di conseguenza non ci converrebbe neanche riceverli, in quanto poi, li dovremmo comunque depositare in banca attirando l'attenzione del Fisco sull'apparizione magica di questi soldi.
La manovra Monti prevede anche che la Pubblica Amministrazione debba pagare i propri creditori obbligatoriamente versando il denaro nel  loro conto corrente o altrimenti utilizzando altri strumenti di pagamento elettronici.La manovra Monti prevede anche che il versamento delle pensioni superiori a mille euro sia effettuato attraverso conto corrente, questo significa che ogni pensionato debba avere necessariamente un conto corrente, con evidente felicità delle banche.
Per favorire l'apertura di conti correnti in sostanza " obbligatori " è stato previsto dal Ministro dell'Economia e dalla ABI la creazione di un " conto corrente semplice " con spese quasi azzerate, trasparente e di facile utilizzo, per tutte le persone che ne dovranno utilizzare uno.La creazione di questo " conto corrente semplice " è un evoluzione del precedente già firmato nel 2010 tra Governo  ABI e consumatori.
La tracciabilità del denaro è uno strumento quindi utile a far uscire in superficie il denaro " nero " che non incrementa in questo modo la ricchezza Italiana e che non incrementa però neanche le casse dello Stato perché " Denaro che non esiste, non può essere tassato..."




COMMENTARE E' GRATIS ! COMMENTATE QUINDI !

2 commenti:

  1. filippoboy85@gmail.com ha detto...:

    E' davvero un caso che questa manovra favorisca le banche? Cosa ne pensate? Filippoboy85

  1. Io penso che non sia un caso, però è anche vero che attraverso le banche facciamo l'80% delle operazioni e che deve essere fatta una legge ad hoc per regolarle.

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
La politica semplice © 2011 | Designed by RumahDijual, in collaboration with Online Casino, Uncharted 3 and MW3 Forum